SIGNOR PRESTITO | Tassi per la Cessione del Quinto: novità del primo trimestre 2018
Cessione del Quinto per insegnanti: un prestito che conviene

Tassi per la Cessione del Quinto: novità del primo trimestre 2018

by in CESSIONE DEL QUINTO

Con il messaggio numero 100 dell’11/01/2018, l’INPS ha comunicato l’aggiornamento dei tassi per la Cessione del Quinto, obbligatorio in quanto necessario a definire le condizioni economiche e determinare i tassi usura.

I tassi stabiliti per la Cessione del Quinto hanno una validità trimestrale, precisamente dall’1 gennaio 2018 al 31 marzo 2018. Queste condizioni prevedono differenti classi di importo a cui possono essere applicati.

Tassi per la Cessione del Quinto: come varia il TAEG

La soglia è di 15000€, sopra tale cifra i tassi medi da applicare sono dell’8.97%: un tasso che superi il 15.21% è da considerarsi tasso usurario. I tassi medi applicabili possono arrivare fino a 11.67% il tasso illegale è fissato invece al 18.59%.

Un altro elemento su cui focalizzare l’attenzione è il TAEG, IL Tasso annuo effettivo globale, che indica la spesa totale del consumatore quando sottoscrive un finanziamento. Questi tassi per la Cessione del Quinto variano sia a seconda dell’importo, sia a seconda dell’età del richiedente.

Tassi per la Cessione del Quinto: le differenze per fasce di età

Per un consumatore che ha meno di 59 anni, il TAEG applicato su importi inferiori o pari a 15000€ sarà di 8.66%, per importi superiori invece sarà del 7.40%.

Per la fascia di età compresa tra i 60 e i 64 anni, il TAEG applicato per importi pari o inferiori ai 15000€ è di 9.46%, per importi superiori è pari a 8,20%.

Chi ha un’età compresa tra i 65 e i 69 anni si vedrà applicato un TAEG di 10.26% su importi pari o inferiori ai 15000€, del 9% per importi superiori.

Il TAEG applicato a richiedenti di età compresa tra i 70 e i 74 anni sarà di 10.96% per importi pari o inferiori a 15000€, mentre si abbasserà al 9.70% per importi superiori.

Per concludere, per la classe di età compresa tra i 75 e i 79 anni, il TAEG applicato sarà di 11.76% per importi pari o inferiori a 15000€, di 10.50% per importi superiori.

I dati del mercato del credito al consumo riportano che la Cessione del Quinto della pensione risulta uno dei finanziamenti più concessi e richiesti dai consumatori per via della comodità del rimborso, attuato tramite l’addebito diretto in busta paga o sulla pensione.

La Cessione del Quinto della pensione o dello stipendio è una forma di prestito che può richiedere anche chi ha avuto problemi durante un precedente finanziamento, risultando, ad esempio, un cattivo pagatore. Ciò è possibile perché la sicurezza nella modalità della restituzione permette a chi eroga di superare ostacoli o diffidenze per l’erogazione.


Ti è stato utile questo articolo? Condividilo.

Potrebbero interessarti