LA GUIDA ALLA CESSIONE DEL QUINTO PER DIPENDENTI PUBBLICI

pensionati

Marco C., 43 anni, Torino
operatore ecologico

pensionati

Sergio V., 55 anni, Perugia
bibliotecario

pensionati

Giada F., 29 anni, Palermo
impiegata comunale

La Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici è un’imperdibile opportunità per realizzare grandi progetti e piccoli sogni da troppo tempo chiusi in un cassetto. I vantaggi di una Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici sono moltissimi, tra cui, in primis, la possibilità di ottenere liquidità in maniera semplice e veloce.

Esistono diverse tipologie di prestito ma, senza dubbio, la Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici risulta quella più comoda e conveniente, in particolar modo per la modalità di rimborso della rata, che avviene tramite trattenuta diretta in busta paga. Questo tipo di pagamento permette al beneficiario di evitare scadenze e scomodi bollettini da pagare.

Cessione del Quinto dipendenti pubblici : chi può accedervi?

Il prestito con Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici è una forma di finanziamento accessibile a dipendenti del settore pubblico (ma anche a dipendenti privati, dipendenti statali e pensionati INPS ed ex INPDAP) con un contratto a tempo indeterminato o determinato. Nello specifico si parla di dipendenti di uffici di pubblica amministrazione, di enti pubblici, enti locali.

Alla Cessione del Quinto possono accedere tutti i Dipendenti Pubblici con contratto sia a tempo indeterminato sia determinato (anche part-time), a condizione che abbiamo un contratto di durata pari almeno a 24 mesi e con compenso continuativo.

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici: requisiti per ottenerla

I prestiti con Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici sono accessibili a tutti i clienti che rispettino tali requisiti:

  • Assunzione con contratto a tempo determinato o indeterminato, anche part-time;
  • Stipendio o salario fisso e continuativo;
  • In attività di servizio all’atto della richiesta di finanziamento;
  • Compimento dei 18 anni al momento della sottoscrizione del contratto.

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici: liquidità immediata senza giustificativo di spesa

Il finanziamento con Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici è un prestito personale non finalizzato e in quanto tale non prevede che il beneficiario presenti nè giustificazioni di spesa, né finalità.

Per questo il prestito con Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici è la soluzione ideale per ottenere liquidità immediata per ogni tipo di acquisto o progetto: ristrutturazione di una casa, acquisto di un auto, viaggio, spese mediche, cerimonie.

Grazie a questi vantaggi, la Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici è la soluzione più indicata ai lavoratori del settore statale, perché permette di far fronte a qualsiasi tipo di spesa, anche imprevista.

Il pagamento delle rate di un finanziamento con Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici viene effettuato tramite trattenuta diretta in busta paga da parte delle Amministrazioni.

Cessione del quinto dipendenti pubblici : durata da 24 a 120 mesi

La durata del prestito con Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici può variare da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120 mesi.

Per i Dipendenti Pubblici, come per tutti gli altri casi (dipendenti privati, dipendenti statali e pensionati) l’importo della rata di un prestito con Cessione del Quinto non potrà mai superare un quinto della retribuzione mensile del lavoratore.

L'art. 5 del DPR n. 180 prevede che "gli impiegati e salariati dipendenti dallo Stato e dagli altri enti, aziende ed imprese (…) possono contrarre prestiti da estinguersi con cessione di quote dello stipendio fino al quinto dell'ammontare di tali emolumenti valutato al netto delle ritenute e per periodi non superiori a dieci anni”.

Ottenere un preventivo personalizzato della Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici è molto semplice e può essere richiesto online. Un consulente prenderà in carico la richiesta e studierà un preventivo sulla base delle specifiche esigenze del cliente, gratuitamente e senza impegno.

Per legge la Cessione del Quinto dello stipendio per Dipendenti Pubblici è coperta da determinate polizze assicurative incluse nella rata trattenuta direttamente dalla busta paga. Le assicurazioni sono due: rischio vita, che tutela il cliente e i suoi eredi in caso di decesso; rischio impiego, nel caso in cui il dipendente perda il lavoro.