icona home home
icona cessione cessione del quinto
icona prestiti prestiti personali
icona liquidazione liquidazione
icona lavora con noi Lavora con noi

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici

Prestito riservato a dipendenti del settore pubblico

Sicuro di rinunciare?

Ti ricordiamo che il preventivo è completamente gratuito e senza impegno. Costruisci con noi il tuo progetto, bastano pochi passi

CONTINUA ORA
RINUNCIA
CALCOLA IL TUO PRESTITO
Puoi selezione un valore compreso tra 500 € e 30.000 €
Devi selezionare la tua professione
Devi selezionare la tua provincia
* L'invio della richiesta di preventivo e/o informazioni è gratis e senza impegno, ed equivale al conferimento del consenso facoltativo ma necessario per offrirti il servizio.Privacy
Richiesta inviata con successo!

Per avere un risultato più preciso, abbiamo inviato la sua richiesta di preventivo a un nostro dipendente che provvederà a contattarla quanto prima possibile!

NOTA: Verrà contattato sul numero da lei inserito nel form.

RICHIEDI UN NUOVO PREVENTIVO

La Cessione del Quinto per dipendenti pubblici è un finanziamento a tasso fisso dedicato ai lavoratori del settore pubblico con contratto a tempo indeterminato. Il prestito viene restituito tramite trattenuta diretta mensile in busta paga e non supererà mai un quinto dello stipendio. Il prestito non richiede giustificativi di spesa.

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici Cos'è e Come Funziona

La Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici è un prestito non finalizzato, ovvero non prevede che il beneficiario presenti né giustificazioni di spesa, né finalità.

Il pagamento delle rate di un finanziamento con Cessione del Quinto viene effettuato tramite trattenuta diretta in busta paga da parte del datore di lavoro. La trattenuta non supererà mai un quinto della retribuzione mensile.

Potrai ottenere liquidità immediata per ogni tipo di acquisto o progetto: ristrutturazione di una casa, acquisto di un auto, viaggio, spese mediche, cerimonie o piccoli imprevisti.

Normativa Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici

La durata del prestito può variare da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120 mesi.

L'importo della rata non potrà mai superare un quinto della retribuzione mensile del lavoratore.

L'art. 5 del DPR n. 180 prevede che "gli impiegati e salariati dipendenti dallo Stato e dagli altri enti, aziende ed imprese (…) possono contrarre prestiti da estinguersi con cessione di quote dello stipendio fino al quinto dell'ammontare di tali emolumenti valutato al netto delle ritenute e per periodi non superiori a dieci anni".

Requisiti Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici

Il prestito con Cessione del Quinto è una forma di finanziamento accessibile a dipendenti del settore pubblico con un contratto a tempo indeterminato. Nello specifico si parla di dipendenti di uffici di pubblica amministrazione, di enti pubblici, enti locali.

I prestiti con Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici sono accessibili a tutti i clienti che rispettino tali requisiti:

  • Assunzione con contratto a tempo indeterminato, anche part-time;
  • Stipendio o salario fisso e continuativo;
  • In attività di servizio all'atto della richiesta di finanziamento;
  • Compimento dei 18 anni al momento della sottoscrizione del contratto.

Ottenere un preventivo personalizzato è molto semplice e può essere richiesto online. Un consulente prenderà in carico la richiesta e studierà un preventivo sulla base delle specifiche esigenze del cliente, gratuitamente e senza impegno.

I Vantaggi della Cessione del Quinto

Esistono diverse tipologie di prestito ma, senza dubbio, la Cessione del Quinto per Dipendenti Pubblici risulta quella più comoda e conveniente, in particolar modo per la modalità di rimborso della rata, che avviene tramite trattenuta diretta in busta paga. Questo tipo di pagamento permette al beneficiario di evitare scadenze e scomodi bollettini da pagare.

Per legge, la Cessione del Quinto dello stipendio per Dipendenti Pubblici è coperta da polizze assicurative incluse nella rata trattenuta direttamente dalla busta paga. Le assicurazioni sono due: rischio vita, che tutela il cliente e i suoi eredi in caso di decesso; rischio impiego, nel caso in cui il dipendente perda il lavoro.

Cessione del Quinto e Reddito di Cittadinanza

Il reddito e la pensione di cittadinanza sono dei sussidi che spettano alle persone e alle famiglie in base alla situazione economica. Rientrando nella categoria dei trattamenti assistenziali e più precisamente definito come sussidio di sostegno al reddito, il reddito di cittadinanza non permette al beneficiario di richiedere una tipologia di prestito come la Cessione del Quinto. Questo perché la modalità di rimborso prevede un addebito diretto sullo stipendio o sulla pensione solo per un quinto dell'importo.

Si, i lavoratori dipendenti del Ministero dell'Interno, tra cui Polizia di Stato e Vigili del Fuoco, possono accedere al prestito con Cessione del Quinto, usufruendo anche di speciali convenzioni.

Si, i dipendenti del Ministero della Difesa, come ad esempio appartenenti a Esercito Italiano o Arma dei Carabinieri, possono accedere ai finanziamenti con Cessione del Quinto, godendo di condizioni agevolate.

Si, attraverso i prestiti con Cessione del Quinto NoiPA, studiati appositamente per gli insegnanti e il personale scolastico, è possibile accedere al finanziamento con condizioni agevolate e tempi rapidi.

Dipende. Se il TFR riesce a coprire il debito residuo, allora il creditore si rifarà su quella somma liberando il debitore. Se il TFR è inferiore rispetto al debito residuo, allora interviene l'assicurazione nel pagamento delle rate e l'ex dipendente sarà debitore non più dell'istituto di credito che ha concesso il finanziamento ma dell'assicurazione, secondo gli estremi contrattuali prestabiliti.