icona home home
icona cessione cessione del quinto
icona prestiti prestiti personali
icona liquidazione liquidazione
icona lavora con noi Lavora con noi

Ape Sociale - Come funziona e tutte le ultimissime notizie

16/09/2021
pensioni
pensioni
16/09/2021
coppia sul divano guarda cellulare e tablet

L'Ape, ovvero “anticipo pensionistico”, è una possibilità, riservata a chi ha compiuto 63 anni, di andare in pensione prima rispetto ai tempi stabiliti dalla Legge Fornero sulle pensioni. Non si tratta di un vero e proprio pensionamento ma di un'indennità sostituiva pari alla pensione che si è maturata fino a quel momento.

Come funziona l'Ape Sociale e quali sono i requisiti

Entrata in vigore nel 2017, l'Ape sociale è un sussidio erogato dall'Inps e a carico dello Stato, riconosciuto a quelle persone che secondo la normativa risultano “meritevoli di una maggior tutela”.

La norma prevede che i casi in cui a 63 anni si possa uscire anticipatamente dal lavoro siano i seguenti:

  • È necessario essere disoccupati, non percepire più, da almeno 3 mesi, la disoccupazione Naspi spettante e avere almeno 30 anni di contributi;
  • Assistere da almeno 6 mesi il coniuge o parente di primo grado convivente con un handicap in situazione di gravità ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. È necessario avere almeno 30 anni di contribuzione;
  • Essere riconosciuti invalidi civili al 74% e con almeno 30 anni di contributi;
  • Lavoratori dipendenti con almeno 36 anni di contributi che abbiano svolto un'attività gravosa per almeno 6 anni negli ultimi 7 anni oppure per almeno 7 anni negli ultimi 10 anni.

Come detto precedentemente l'Ape Sociale è soltanto un'indennità sostitutiva. Per la pensione vera e propria bisognerà attendere i 67 anni di età.

Ape sociale non più sperimentale ma in versione strutturale.

Ape Sociale: possibili novità del 2022

La prossima Manovra di Bilancio potrebbe stabilire che l'Ape Sociale dal 2022 non sarà più una misura sperimentale ma definitiva a tutti gli effetti.

Le principali novità dovrebbero riguardare i destinatari dell'anticipo pensionistico. Infatti, oltre ai casi elencati in precedenza, anche altri tipi di lavoratori potrebbero chiedere l'uscita anticipata dal lavoro.

La platea a cui è riservata l'Ape Sociale dovrebbe quindi estendersi includendo altre categorie: la decisione verrà presa sulla base delle indicazioni provenienti da una Commissione tecniche istituita dall'attuale ministro del lavoro Orlando che si sta occupando di studiare la gravosità dei lavori.