icona home home
icona cessione cessione del quinto
icona prestiti prestiti personali
icona liquidazione liquidazione
icona lavora con noi Lavora con noi

Cessione del Quinto: Cambio Lavoro, Cosa Succede

25/10/2022
Categoria: cessione
cessione
25/10/2022

La Cessione del Quinto è quella forma di finanziamento strettamente legata alla busta paga. Per ottenere questo prestito è necessario essere lavoratori dipendenti poiché la rata viene pagata mensilmente dal datore di lavoro che la trattiene dalla busta paga del lavoratore. Ma cosa succede quindi se si decide di cambiare impiego? Chi deve pagare le rate della Cessione del Quinto? Di seguito rispondiamo a tutte le domande.

Cambio Lavoro: Cosa Succede alla Mia Cessione del Quinto?

Esistono diverse condizioni in cui si effettua un cambio di lavoro. Vediamole nel dettaglio.

  • Passaggio diretto al nuovo lavoro: è il caso, per esempio, di chi lavora in una struttura con contratti di appalto. In questa casistica si dovrà comunicare all'istituto di credito che è stato effettuato questo cambio; spetterà poi al suddetto istituto notificare al nuovo datore di lavoro l'esistenza del prestito con cessione del quinto. In questa situazione il TFR, sempre vincolato alla cessione, passerà al nuovo datore di lavoro.

In caso di cambio di lavoro per dimissioni o licenziamento, IL TFR verrà corrisposto all'istituto di credito.

  • Licenziamento e successiva assunzione: in conseguenza dell'interruzione del rapporto di lavoro, il datore ha l'obbligo di corrispondere il TFR del lavoratore all'istituto di credito. Se il debito non verrà estinto con quella cifra, verrà notificato al nuovo datore di lavoro che esiste una cessione del quinto in corso e che verrà riformulata sulla base del debito residuo;
  • Dimissioni: La procedura per quel che riguarda le dimissioni è praticamente identicaa quella messa in atto in caso di licenziamento.

Cambio Lavoro e Cessione del Quinto in Corso: Cosa Succede con l'Assicurazione?

Quando si stipula un contratto con cessione del quinto è obbligatorio sottoscrivere la polizza assicurativa rischio impiego.

L'assicurazione quindi interviene nel caso in cui si verifichino le condizioni coperte dal contratto. Ci possono però essere dei cambiamenti in base ai diversi eventi. Ad esempio, in caso di licenziamento per giusta causa, la compagnia assicurativa potrebbe rifiutarsi di pagare il debito; è giusto ricordare anche che l'assicurazione ha diritto di rivalsa sull'assicurato

Richiedi informazioni