icona home home
icona cessione cessione del quinto
icona prestiti prestiti personali
icona liquidazione liquidazione
icona lavora con noi Lavora con noi
prestiti

Cessione del Quinto e Prestito Delega: le differenze

Ultimo aggiornamento: 22/09/2020
prestiti
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020
cubetti di legno con frecce che prendono due direzioni opposte.

Sempre più frequentemente chi ha bisogno di chiedere un finanziamento ed è un dipendente del settore pubblico o privato, ricorre ad una Cessione del Quinto o, nel caso di richiesta di maggiore liquidità, ad un Prestito Delega.

Entrambi i finanziamenti prevedono la stessa modalità di rimborso, ovvero una trattenuta diretta in busta paga ma quali sono le differenze tra una cessione del quinto e un prestito delega? Vediamole nel dettaglio.

Indice:

Che cos'è la Cessione del Quinto e come funziona

La Cessione del Quinto è una forma di finanziamento pensata appositamente per i dipendenti del settore pubblico, statale e privato e per i pensionati INPS. La particolarità rispetto a qualsiasi altro tipo di prestito è la modalità del rimborso.

La rata di un prestito con Cessione del Quinto è una rata fissa e la caratteristica principale è che non può mai superare un quinto della retribuzione netta mensile. Scopri maggiori informazioni sulla Cessione del Quinto.

La differenza tra una Cessione del Quinto e un Prestito Delega è soprattutto nell'importo della rata mensile che nel caso di una delega di pagamento arriva fino al 40% della trattenuta in busta paga.

Che cos'è il Prestito Delega e come funziona

Un Prestito Delega, chiamato anche delegazione di pagamento o cessione del doppio quinto, è un finanziamento destinato a dipendenti del settore pubblico, statale e privato cumulabile con la Cessione del Quinto, che viene richiesto in caso di necessità di una più alta somma di denaro.

Nel caso di un prestito delega la rata arriva a coinvolgere fino a due quinti dello stipendio netto mensile, quindi il 40% della retribuzione. Scopri maggiori informazioni sul Prestito Delega.

alt-img-2

Differenza tra Cessione del Quinto e Prestito Delega

La differenza principale tra una Cessione del Quinto e una delegazione di pagamento è il ruolo del datore di lavoro. Mentre nel primo caso l'amministrazione è obbligata ad accettare la cessione, nel caso del prestito delega è necessario il consenso del datore di lavoro.

Nel caso di dipendenti di settori statali e pubblici quasi sempre non si manifestano problemi al momento dell'accettazione della pratica; nel caso invece di dipendenti privati possono verificarsi maggiori controlli per soddisfare dei requisiti.

Un'altra significativa differenza tra la Cessione del Quinto e il Prestito Delega è la rata mensile. Mentre nella cessione la rata non può superare un quinto della retribuzione netta mensile, con la delegazione di pagamento possiamo arrivare fino ad un 50% dello stipendio netto mensile.

In sintesi, possiamo riassumere che:

  • A differenza della Cessione del Quinto, l'accettazione del Prestito Delega è a discrezione del datore di lavoro;
  • La Cessione del Quinto è accessibile ai pensionati INPS, il Prestito Delega no;
  • Per la Cessione del Quinto la trattenuta in busta paga è del 20% massimo; con il Prestito Delega arriva al 40%;
  • La dilazione massima prevista per entrambi i finanziamenti è di 10 anni.

Il Prestito Delega è regolato dall'articolo 1269 del Codice Civile.

Il Prestito Delega viene richiesto da chi ha già una Cessione del Quinto ma necessita di ulteriore liquidità.