icona home home
icona cessione cessione del quinto
icona prestiti prestiti personali
icona liquidazione liquidazione
icona lavora con noi Lavora con noi

Cessione del quinto o prestito personale - cosa scegliere e come farlo

16/06/2022
Categoria: prestiti
prestiti
16/06/2022

Cessione del Quinto e Prestito Personale sono due finanziamenti molto diversi tra loro che presentano svariati vantaggi. Non richiedono gli stessi requisiti e presentano modalità di restituzione differenti. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Cessione del Quinto e Prestito Personale: Le differenze

Prima di decidere quale prestito richiedere per affrontare le proprie spese è bene conoscerne a fondo i dettagli per operare la scelta migliore.

Cessione del Quinto e Prestito Personale sono le forme di finanziamento maggiormente utilizzate perché permettono di ottenere liquidità in tempi non lunghi, da utilizzare per qualsiasi necessità.

Una cosa che accomuna i due prestiti è che entrambi non prevedono che il beneficiario presenti un giustificativo di spesa: questo vuol dire che la liquidità ottenuta potrà essere utilizzata per qualsiasi tipo di esigenza.

Come abbiamo detto però, Cessione del Quinto e Prestito Personale sono finanziamenti diversi, soprattutto per le categorie a cui sono destinati e per la modalità di restituzione.

La Cessione del Quinto presenta vantaggi dati da speciali Convenzioni. Il Prestito Personale può essere richiesto anche con Partita Iva.

La Cessione del Quinto è un tipo di prestito destinato a dipendenti pubblici, statali e privati e a pensionati INPS. La particolarità sta nella rata che non può mai superare il 20%, un quinto, della retribuzione netta mensile e che sarà detratta direttamente dal cedolino dello stipendio da parte del datore di lavoro.

Non sono mai richiesti garanti o garanzie per questo finanziamento poiché la garanzia è data già dallo stipendio o pensione.

Per i dipendenti pubblici, statali e pensionati, la Cessione del Quinto risulta sempre particolarmente vantaggiosa perché esistono delle speciali convenzioni stipulate con gli istituti di credito, che permettono di stabilire tassi e condizioni agevolate.

Richiedi informazioni

Il Prestito Personale, a differenza della Cessione del Quinto, si rivolge ad una platea un po' più ampia. Infatti è un finanziamento che può essere richiesto anche da chi lavora autonomamente, con partita iva, chi ha una ditta individuale. Questo perché, per il prestito personale, è prevista, se necessaria, la possibilità di presentare una figura che faccia da garante.

A differenza della Cessione del Quinto, dove l'assicurazione è obbligatoria, per il prestito personale è consigliato stipulare una polizza assicurativa.

Richiedi informazioni

Cessione del Quinto e Prestiti Personali: le qualità

Possiamo riassumere così i vantaggi e le qualità di questi due finanziamenti:

  • Entrambi prevedono la possibilità di richiedere fino a 75.000 euro;
  • Entrambi non necessitano di giustificativi di spesa;
  • L'età massima per la Cessione del Quinto è 85 anni a fine finanziamento. Il Prestito Personale può essere richiesto fino a 83 anni;
  • La Cessione del Quinto prevede per le categorie dipendenti statali e pensionati delle convenzioni che garantiscono condizioni agevolate;
  • Il Prestito Personale può essere richiesto anche se si è lavoratori autonomi o titolari di una partita iva.
Per saperne di più
Domande frequenti su Cessione del Quinto e Prestiti Personali: quale scegliere?

Dipende dai requisiti che si portano. Se si è dipendenti statali pubblici o pensionati INPS, la Cessione del Quinto risulta più vantaggiosa grazie a delle Convenzioni che garantiscono condizioni agevolate. Altro fattore da valutare sempre è il tan e il taeg dei finanziamenti che si vogliono contrarre.